Una storia

di

famiglia

Siamo nei primi anni del '900 nel Collegio delle Figlie dei Militari, il migliore di Torino. Giuditta Brasseur è una ragazzina orfana che in questo collegio trascorre la sua infanzia e la giovinezza fino al 1915, quando consegue il diploma di computista commerciale. Durante gli anni di studio Giuditta impara, come tutte le allieve, anche un lavoro: infatti una maestra di alta scuola francese insegna loro l'arte di riprodurre in tessuto i fiori del giardino, sia per la decorazione degli ambienti sia per guarnire abiti e cappelli. Il diploma le permetterà di lavorare come impiegata di concetto, garantendole l'indipendenza economica, ma l'arte di creare i fiori applicata inizialmente solo per i piccoli omaggi alle amiche si trasformerà in seguito nella sua attività primaria. E' durante i difficili anni del dopoguerra che Giuditta decide di avviare un "Laboratorio artigiano per la produzione di fiori artificiali in tessuto, per l'abbigliamento e l'arredamento”. In questa impresa la presenza del marito Gio.Batta Pagliani, pittore e scultore, risulterà fondamentale: le mani dell'artista, infatti, lavorano la creta per creare gli stampi che, fusi in bronzo, saranno indispensabili per riprodurre con precisione le forme dei petali e delle foglie di ogni fiore da realizzare in tessuto. Ai due coniugi si affiancherà giovanissima la figlia Luciana e in breve tempo i fiori Pagliani & Brasseur Srl verranno acquistati nei migliori negozi d'Italia.

Nel 1958 Luciana si sposa e ha quattro figli, ma continua il lavoro dei genitori, alternando la produzione di fiori da abbigliamento, specialmente da sposa, a quelli da arredamento di ottima fattura e alta qualità, assecondando le richieste del mercato.

Un nuovo capitolo nella storia della famiglia si apre nel 1982 quando Anna, la terzogenita di Luciana, decide di dare un innovativo impulso all'azienda e con la sua effervescente creatività, realizza nuovi ed esclusivi modelli mantenendo la raffinata tecnica di lavorazione artigianale tramandata dalla famiglia. Nasce così il laboratorio artigiano "Pagliani & Brasseur di Anna Tosi" fucina di ogni tipo di fiore in tessuto e di accessori per l'alta moda - dall'abbigliamento alla modisteria e pelletteria - e per l'arredamento di interni.